Viaggio Nel Mondo

Val Duron

La Val Duron è probabilmente la più bella delle valli laterali della Val di Fassa e uno dei meravigliosi spettacoli delle Dolomiti Trentine. Si trova interamente nel comune di Campitello di Fassa.

Val Duron, Dolomiti Trentine Val Duron, Trentino

Fonte: Wikipedia

Una valle di altitudine medio alta, che spiana e si apre al cospetto di due delle creste più belle che il vostro sguardo possa sperare di incontrare mai: quella del Sassopiatto, una splendida cima che attira appassionati di trekking più allenati, e il gruppo del Catinaccio, (in tedesco Rosengarten, ovvero Giardino delle Rose).

Verdissima e ampia, con prati aperti e boschi ad incorniciarli. Uno spettacolo semplicemente commovente al tramonto, da godere, ben coperti, in autunno, quando il sole inizia a calare presto, ma ancora non c’è traccia di neve, e il Catinaccio si tinge di rosa, grazie alle proprietà uniche della roccia dolomia.

La valle è perfetta per tutti: per le famiglie che potranno godere delle passeggiate poco impegnative delle sue piane in alta montagna e dell’erba delle sue ampie radure, e per gli appassionati di trekking, che troveranno la partenza delle vie verso il Catinaccio e soprattutto il Sassolungo, che dalla Val Duron è raggiungibile anche in inverno grazie ad uno degli itinerari più classici dello sci-alpinismo della zona. Itinerario da fare in primavera non troppo avanzata, se non volete avere brutte sorprese con il manto nevoso a basse quote e godere dell’entusiasmante discesa dal Sasso. La valle attrae anche tanti appassionati ciclisti, grazie alle pendenze ridottissime che la rendono una meta di ciclotrekking decisamente appetibile.

Per pernottare in valle, il Rifugio Micheluzzi è base di alpinisti e passeggiatori. Accogliente e moderno, saprà accogliervi in un ambiente di montagna incontaminato con cucina casereccia in puro stile Val di Fassa.

Come Arrivare

Campitello si trova a pochi chilometri da Canazei.

Da Trento: percorrere l’autostrada A22 fino a Bolzano, dove si imbocca la Statale 241 in direzione Bocca di Fassa. Si risale poi la val di Fassa lungo la SS 48 che porta in paese. Circa un’ora e mezza di tragitto.

Dal Bellunese: si percorre la Strada regionale 203 fino all’abitato di Caprile, dove si svolta a sinistra lungo la Provinciale 641, in direzione Sottoguda, proseguendo la strada fino all’ingresso in Val di Fassa e in paese. Poco più di un’ora e mezza di tragitto.

,